Preparazione di Prelievo del sangue

PRIMA DELL’ESAME
1. A digiuno dalla mezzanotte precedente (tollerata solo minima quantità d’acqua) e non eccessivamente protratto (oltre le 24 ore) 2. Si suggerisce di astenersi dal fumo ed evitare stress.

PRELIEVO
1. Il prelievo va eseguito in posizione seduta standard salvo diversa indicazione da parte del medico del laboratorio al quale va richiesto se si desidera stare distesi.
2. Informare il prelevatore dell’esistenza di stati morbosi intercorrenti non inerenti al motivo richiesto (febbre, stato influenzale).

DOPO IL PRELIEVO
Il paziente deve, mantenendo il braccio disteso, comprimere con accuratezza e per qualche minuto il tampone di cotone posto sul punto del prelievo anche se tale tampone è fissato con cerotti. Questa operazione deve essere eseguita soprattutto se è in corso terapia con anticoagulanti.
L’agire in modo affrettato può causare sanguinamento o la comparsa di un locale ematoma. Quest’ultimo raramente raggiunge importanza; è tuttavia consigliato, in caso di sua comparsa, di rivolgersi al laboratorio o al proprio medico: si provvederà ad effettuare un’adatta medicazione.

CURVA GLICEMICA
Occorre prendere appuntamento presentando il risultato di una glicemia eseguita di recente oppure effettuare l’esame della glicemia di base, il giorno precedente l’effettuazione della curva. Al paziente adulto a digiuno vengono somministrati per bocca 75 gr di glucosio dopodiché vengono effettuati sei prelievi di sangue ad intervalli di 30 minuti uno dopo l’altro.

CURVA GLICEMICA (per gravidanza)
Tale esame si effettua normalmente sulle donne in gravidanza e consiste in tre dosaggi del glucosio nel sangue da effettuarsi nell’ arco compplessivo di due ore nella mattinata (il secondo prelievo dopo l’assunzione per bocca di 75 gr di glucosio). Tale esame prevede che venga preventivamente esibita una glicemia con valore non superiore a 92 (glicemia fatta in gravidanza).